Home » Blog » Endometriosi

Endometriosi

Il dolore durante le mestruazioni è normale, non ti preoccupare.

Ogni donna si è sentita dire queste parole. Fino a qualche anno fa, non ho mai accusato nessun dolore. C’era chi lamentava mal di pancia, male alla schiena, mal di testa, io nulla. Ammetto di aver usato la scusa del periodo per non fare ginnastica ai tempi del liceo e vedermi ora, correre o andare in bici mi fa ridere un bel po’. Si cambia, si.

Alcuni anni fa ho iniziato ad accusare dei dolori che per me non erano normali e quando a questi si sono aggiunti altri sintomi, sono andata subito dal ginecologo. Sono passati però altri anni prima di riuscire ad effettuare un esame che ha constatato che qualcosa c’era e andava tolto.

Marzo è il mese dedicato all’Endometriosi, una malattia che viene diagnosticata troppo spesso in ritardo e di cui si parla molto poco anche perché non ci sono cure specifiche, ma solo metodi per tenerla sotto controllo. Io non ho avuto una diagnosi di endometriosi ma mi sono ritrovata nei panni di un’amica alla quale, invece, è stata diagnosticata. Lei mi aveva raccontato dello sconforto di quando nessun medico riusciva a capire che cosa avesse e la sua gincana fra diversi medici e ospedali per arrivare ad una soluzione che nel suo caso era stato un intervento.

Il racconto delle mia amica però mi ha aiutato ad alzare le antenne quando ho sentito che qualcosa nel mio corpo non andava, a pretendere risposte che fossero diverse da: “Solitamente con una gravidanza si risolve tutto!”. Io ormai credevo fosse tutta una mia invenzione, che fosse tutto nella mia testa. Poi all’ennesima visita, una dottoressa ha voluto fare qualche esame in più – senza fretta che non c’è nulla di cui preoccuparsi – mi disse. La sua empatia mi ha fatto vivere la cosa in modo tranquillo, abbiamo seguito gli step che aveva prefissato e la cosa si è risolta.

Dopo il mio piccolo intervento in day-hospital e l’istologico negativo, non ho più avuto dolori e non dico che ogni caso possa essere così semplice da risolvere, forse sono solo stata fortunata, ma che ci fosse qualcosa che non andava me lo sentivo. Non ero mai stata stesa su un divano piegata dai dolori che solo gli antinfiammatori riuscivano a far passare. Non avevo mai sofferto di mal di testa così forti da farmi andare in farmacia con le lacrime agli occhi perché ovviamente non avevo neanche un Moment in casa.

Ascoltati e non minimizzare quando una sorella, un’amica o una conoscente ti dice che è a pezzi perché ha il ciclo. Non è normale. A meno che non voglia paccare un’uscita, per quello vale tutto!

Solo tu conosci il tuo corpo meglio di chiunque altro. Senza allarmismi, senza fasciarsi la testa e cambiando medico se non ti trovi bene, ma fai quella visita di controllo!

Ti consiglio due profili Instagram che mi hanno aiutato ad essere più consapevole verso il tema dell’endometriosi e non solo, spero siano utili anche a te:

  • Violeta Benini, ostetrica
  • Gabrielle Caunesil modella e imprenditrice (sul suo profilo ig trovi una storia in evidenza dedicata all’endometriosi)

Se pensi che questo post possa servire a qualcuno, puoi scegliere di condividerlo, come preferisci 😉 Grazie!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.